Immigrazione e integrazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Bibendum est ultricies integer quis. Iaculis urna id volutpat lacus laoreet. Mauris vitae ultricies leo integer malesuada. Ac odio tempor orci dapibus ultrices in. Egestas diam in arcu cursus euismod. Dictum fusce ut placerat orci nulla. Tincidunt ornare massa eget egestas purus viverra accumsan in nisl.

Alcune cifre

I compiti ordinari hanno dettato alla SEM ritmi serrati anche durante la pandemia. Qui di seguito alcune cifre riguardanti il 2020:

  • 28'168
    naturalizzazioni ordinarie
  • 6899
    naturalizzazioni agevolate
  • 124
    reintegrazioni
  • 175
    visti umanitari
  • 17'036
    documenti di viaggio e visti di ritorno per stranieri in Svizzera
  • 52’308
    permessi di soggiorno

Cooperazione Regno Unito – Svizzera

In preparazione dell’uscita del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (UK) dall’Unione europea nel 2021, la Svizzera e l’UK hanno sottoscritto in dicembre un Memorandum of Understanding sulla cooperazione dei due Stati in ambito migratorio nonché un accordo sulla mobilità dei prestatori di servizi limitato a due anni. Quest’ultimo disciplina l’accesso e il soggiorno reciproco dei prestatori di servizi e garantisce che i servizi a breve termine possano essere forniti anche dopo il cessare della libera circolazione delle persone.

Integrazione è lingua è integrazione

La lingua è la base di ogni integrazione. Ecco perché da anni la Confederazione incoraggia l’integrazione dei migranti. Nel 2017 ha creato il Segretariato «fide». «fide» sta per «Français, Italiano, Deutsch in Svizzera ». Nel solo 2020 circa 13 000 persone si sono sottoposte a un test linguistico «fide» in una delle tre lingue ufficiali e 203 responsabili dei corsi hanno ottenuto il certificato di «Formatore/Formatrice di lingua nell’ambito dell’integrazione». Attualmente 30 offerte di promozione linguistica nella Svizzera tedesca e romanda recano il marchio «fide».

Ausländerstatistik 2020

Die Zuwanderung in die Schweiz nahm gegenüber 2019 um 2,6 Prozent ab, während die Auswanderung der ständigen ausländischen Wohnbevölkerung um 12,1 Prozent zurückging. Die stark rückläufige Auswanderung hat zu einem Wanderungssaldo von 61 390 Personen geführt, das sind 6373 Personen mehr als im Vorjahr. Ende Dezember 2020 lebten 2 151 854 Ausländerinnen und Ausländer in der Schweiz. Die Coronakrise bremste die Zuwanderung im zweiten Quartal und trug zum Rückgang der Auswanderung bei.

PDF