Cronologia

Il 2020 nell’ottica della SEM.

21.12.2020

Coronavirus: Einreiseverbot und rückwirkende Quarantäne für Personen aus Grossbritannien und Südafrika

Nach der Entdeckung einer neuen, ansteckenderen Variante des Coronavirus in Grossbritannien und Südafrika hat der Bundesrat heute, 21. Dezember 2020, Massnahmen beschlossen, um die weitere Ausbreitung der neuen Virusvariante möglichst zu verhindern. Alle Personen, die seit dem 14. Dezember 2020 aus den beiden Ländern eingereist sind, müssen sich für zehn Tage in Quarantäne begeben. Der Bundesrat hat zudem ab heute ein grundsätzliches Einreiseverbot für alle Ausländerinnen und Ausländer beschlossen, die aus Grossbritannien und Südafrika in die Schweiz einreisen wollen. Damit sind insbesondere touristische Reisen aus diesen Ländern ausgeschlossen.

Mehr lesen

18.12.2020

La Svizzera e il Regno Unito rafforzano la cooperazione bilaterale in materia di migrazione con un memorandum d’intesa

Nella seduta del 18 dicembre 2020, il Consiglio federale ha approvato un Memorandum of Understanding con il Regno Unito in materia di mobilità e rafforzamento della cooperazione nel settore della migrazione. Il memorandum, giuridicamente non vincolante, pone in evidenza la stretta cooperazione tra i due Paesi nel settore della migrazione e funge da base per la cooperazione futura. Fa parte della strategia Mind the gap con la quale il Consiglio federale intende garantire la continuità delle relazioni tra la Svizzera e il Regno Unito dopo la Brexit.

Per saperne di più

18.12.2020

Sans papiers: il Consiglio federale considera il sistema odierno adeguato

Nella seduta del 18 dicembre 2020 il Consiglio federale si è occupato della problematica delle persone che soggiornano illegalmente in Svizzera (cosiddetti sans papiers). Pur riconoscendo che esiste un conflitto tra l’interesse pubblico all’affiliazione dei sans papiers alle assicurazioni sociali, da una parte, e la lotta al lavoro e al soggiorno illegali, dall’altra, ritiene che il quadro legale odierno sia adeguato. Il Consiglio federale respinge sia la regolarizzazione parziale sia l’esclusione generale dei sans papiers dalle assicurazioni sociali.

Per saperne di più

25.11.2020

Il Consiglio federale fissa i contingenti per i lavoratori di Stati terzi e del Regno Unito per il 2021

Anche nel 2021 l’economia svizzera deve poter reclutare i lavoratori qualificati di cui necessita. A tal fine, il 25 novembre 2019 il Consiglio federale ha adottato la necessaria revisione parziale dell’ordinanza sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa (OASA). I contingenti per i lavoratori provenienti da Stati terzi e per i fornitori di servizi dall’area UE/AELS rimarranno invariati rispetto al 2020. Siccome dal 1° gennaio 2021 l’Accordo sulla libera circolazione delle persone non sarà più applicabile tra la Svizzera e il Regno Unito, il Consiglio federale ha anche fissato in via temporanea un contingente separato per i cittadini del Regno Unito per il 2021.

Per saperne di più

5.11.2020

COVID-19: il sistema di asilo funziona anche durante la pandemia

20201105 COVIS 19 Das Asylsystem funktioniert auch waehrend der Pandemie Corona Massnahmen Boudry

5.11.2020

Coronavirus: apre il 30 novembre 2020 il centro federale per l’asilo di Brugg

20201105 Coronavirus Bundesasylzentrum Brugg wird eroeffnet Reto Kormann 1

11.9.2020

Lesbo: la Svizzera fornisce aiuto sul luogo e partecipa all’accoglienza di minori non accompagnati

20200911 Lesbos Schweiz leistet Hilfe vor Ort und beteiligt sich an der Aufnahme von unbegleiteten Minderjaehrigen Emmanuelle Jaquet von Surey

26.8.2020

Ammissione provvisoria: meno ostacoli per l’esercizio di un’attività lucrativa, divieto di viaggiare nel Paese d’origine

18.8.2020

Condotto con successo il progetto pilota del programma d’integrazione professionale TIC «Powercoders»

148 rifugiati hanno frequentato «Powercoders», il programma d’integrazione professionale nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) strutturato in nove cicli formativi. I benefici del programma sono duraturi: due terzi dei partecipanti ai primi due cicli formativi degli anni 2017 e 2018 dispongono oggi di un impiego fisso o di un posto di apprendistato nel settore TIC. La fase pilota è stata sostenuta e accompagnata dalla Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

Per saperne di più

Powercoders

13.8.2020

Confederazione e Cantoni attuano misure di promozione della manodopera residente

Nel maggio 2019 il Consiglio federale ha deciso una serie di misure supplementari volte a migliorare le opportunità della manodopera residente in Svizzera sul mercato del la-voro. Il 12 agosto 2020 ha avuto luogo un incontro tra i competenti organi federali, i Cantoni e i partner sociali in merito all’attuazione delle misure sullo sfondo della crisi legata al coronavirus.

Per saperne di più

20200818 ICT Arbeitsintegrationsprogramm Powercoders Erfolgreicher Pilot Thomas Wuethrich

30.7.2020

Coronavirus: dal 3 agosto 2020 è ammessa l’entrata di cittadini di Stati terzi che visitano il proprio partner in Svizzera

20200730 Lebenspartnerinnen und Lebenspartner aus Drittstaaten koennen einreisen Gerry Amstutz

24.6.2020

Coronavirus: i lavoratori provenienti da Stati terzi possono essere riammessi

Dall’11 maggio 2020 le restrizioni d’entrata in Svizzera sono state gradualmente allentate. Il Consiglio federale ha ora deciso di abrogare del tutto a partire dal 6 luglio 2020 le restrizioni per l’ammissione di lavoratori provenienti da Stati terzi – ossia Stati che non sono membri né dell’UE né dell’AELS – dovute al coronavirus. A partire da tale data, i Cantoni tratteranno conformemente ai criteri usuali anche le domande di cittadini di Stati terzi non esercitanti un’attività lucrativa – ad esempio di pensionati. Tuttavia i cittadini di Stati terzi non potranno venire in Svizzera per vacanze: l’entrata per soggiorni esenti da permessi inferiori a 90 giorni continueranno a essere autorizzati soltanto in casi di assoluta necessità.

Per saperne di più

12.6.2020

Coronavirus: la Svizzera sopprime per tutti gli Stati UE/AELS le restrizioni legate al COVID

Nella seduta del 12 giugno 2020, il Consiglio federale ha preso atto della decisione del DFGP, di sopprimere dal 15 giugno 2020, come annunciato una settimana fa, le vigenti restrizioni d’entrata per tutti gli Stati Schengen. Da tale data, i controlli della Svizzera alle frontiere con questi Stati sono soppressi ed è completamente ripristinata la libera circolazione delle persone con tutti gli Stati UE/AELS e il Regno Unito.

Per saperne di più

27.5.2020

Coronavirus: ulteriore allentamento delle restrizioni d’entrata a partire dall’8 giugno

Il Consiglio federale intende allentare ulteriormente, in sintonia con le tappe dell’apertura economica, le restrizioni d’entrata in seguito al coronavirus. Dall’8 giugno 2020 saranno nuovamente trattate tutte le domande di lavoratori provenienti dagli Stati dell’UE/AELS. Inoltre, le imprese svizzere potranno nuovamente assumere lavoratori altamente qualificati provenienti da Stati terzi, a condizione che l’assunzione sia nell’interesse pubblico o che ne abbiano urgentemente bisogno. Nel contempo sarà nuovamente ristabilito l’obbligo, temporaneamente sospeso, di annunciare i posti di lavoro vacanti a favore delle persone residenti in Svizzera in cerca di lavoro. Infine, il Consiglio federale intende ristabilire al più tardi entro il 6 luglio la libera circolazione delle persone e la libertà di viaggio in tutto lo spazio Schengen. Nei confronti dell’Austria, della Germania e della Francia i controlli al confine saranno abrogati, come annunciato, già il 15 giugno 2020.

Per saperne di più

16.5.2020

Arrivati in Svizzera 23 richiedenti l’asilo minorenni provenienti dalla Grecia

20200516 23 minderjaehrige Asylsuchende aus Griechenland in der Schweiz angekommen Emmanuelle Jaquet von Sury

15.5.2020

Coronavirus: allentamento delle restrizioni nel traffico al confine tra Austria, Germania e Svizzera

Chi desidera far visita al proprio partner o ai parenti oppure partecipare a importanti eventi di famiglia può di nuovo superare il confine tra Svizzera, Germania e Austria. Lo stesso vale per chi possiede a uso proprio immobili e orti nonché aree agricole, venatorie e forestali. Questi allentamenti valgono anche per chi deve accudire animali.

Per saperne di più

29.4.2020

Coronavirus: le restrizioni d’entrata saranno progressivamente allentate a partire dall’11 maggio

Il Consiglio federale intende allentare progressivamente le restrizioni d’entrata dovute al coronavirus in parallelo alla ripresa graduale dell’economia. Dall’11 maggio, saranno innanzitutto trattate le domande presentate prima del 25 marzo dai lavoratori provenienti dall’area UE/AELS e da Stati terzi (riduzione delle domande pendenti). Inoltre, a partire da questa data, sarà nuovamente possibile per i cittadini svizzeri e dell’UE il ricongiungimento familiare in Svizzera. Restano invece in vigore i controlli alle frontiere. Il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di preparare queste misure di allentamento.

Per saperne di più

21.4.2020

Coronavirus: la caserma di Boltigen temporaneamente riaperta come centro federale d’asilo

D’intesa con il Cantone di Berna, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha deciso di aprire temporaneamente un centro federale d’asilo (CFA) supplementare nella ex caserma di Boltigen. In tal modo sono create ulteriori capacità di alloggio nel settore dell’asilo grazie alle quali sarà possibile rispettare le raccomandazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) volte a proteggere da un contagio con il coronavirus.

Per saperne di più

21.4.2020

Segreteria di Stato della migrazione: nuovo vicedirettore per l’ambito direzionale Asilo

20200421 Neuer Vizedirektor fuer den Direktionsbereichs Asyl Carmela Odoni

21.4.2020

La Svizzera potenzia l’aiuto ai minorenni nei campi profughi greci

Il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha stanziato un credito supplementare di 1,1 milioni di franchi per progetti di organizzazioni di soccorso destinati soprattutto a bambini e giovani nei campi profughi sulle isole dell’Egeo greco. Il credito serve inoltre a finanziare misure immediate volte a contenere la diffusione del coronavirus nelle strutture di alloggio. Al contempo sono in corso i preparativi per accogliere in Svizzera 22 richiedenti l’asilo minorenni con legami famigliari nel nostro Paese.

Per saperne di più

1.4.2020

Coronavirus: temporaneamente adeguate le regole delle procedure d’asilo

Nella riunione del 1° aprile 2020, il Consiglio federale ha deciso misure tese a proteggere tutti gli attori coinvolti nella procedura d’asilo. La protezione dal contagio con il coronavirus ha la massima priorità. Il Consiglio federale intende tuttavia anche salvaguardare le funzioni centrali del sistema d’asilo e garantire che si possano continuare a eseguire le procedure d’asilo e di allontanamento. Le altre misure adottate riguardano gli alloggi, le procedure d’asilo e l’esecuzione degli allontanamenti. Le nuove regole sono per ora valide per tre mesi, nell’ambito degli alloggi per quattro.

Per saperne di più

31.3.2020

Coronavirus: riapertura del centro federale d’asilo di Muttenz

20200331 Coronavirus Bundesasylzentrum Muttenz wird wiedereroeffnet Gerry Amstutz B

25.3.2020

Coronavirus: la Svizzera ha esteso i controlli alla frontiera a tutti gli Stati Schengen

Nella seduta del 25 marzo 2020 il Consiglio federale è stato informato dal Dipartimento federale di giustizia e polizia che le restrizioni d’entrata sono state estese a tutti gli Stati Schengen. Questa misura rafforza ulteriormente la protezione della popolazione dal nuovo coronavirus.

Per saperne di più

18.3.2020

Coronavirus : La Svizzera estende i controlli alla frontiera e per il momento non rilascia più visti

Per saperne di più

20200318 Coronavirus Bis auf Weiteres keine Visa mehr Cedric Kottelat

26.2.2020

Coronavirus: sospeso fino a nuovo avviso il trasferimento di richiedenti l’asilo dalla Svizzera in Italia

Alla luce dell’espansione del coronavirus, le autorità italiane hanno deciso di sospendere, fino a nuovo avviso, la ripresa in carico di richiedenti l’asilo nel quadro del sistema Dublino. I trasferimenti già predisposti sono sospesi.

Per saperne di più

10.2.2020

La Svizzera sosterrà maggiormente la Grecia nel settore dell’asilo

Il Segretario di Stato Mario Gattiker e il Capo dell’aiuto umanitario Manuel Bessler si trovano attualmente in Grecia per un viaggio di servizio. Hanno incontrato ad Atene il nuovo ministro greco della migrazione, Notis Mitarakis, con cui hanno convenuto di portare avanti e di ampliare il sostegno della Svizzera alle autorità greche nel settore dell’asilo. Oltre allo sviluppo del sistema dell’asilo, l’obiettivo è concentrarsi sull’aiuto umanitario rapido, sulla promozione del ritorno volontario e sulla protezione dei richiedenti l’asilo vulnerabili.

Per saperne di più

31.1.2020

Uscita del Regno Unito dall’Unione europea:gli accordi bilaterali tra la Svizzera e l’UE restano in vigore

L’uscita del Regno Unito dall’UE alla mezzanotte del 31 gennaio 2020 non comporterà a breve termine cambiamenti nelle relazioni tra la Svizzera e questo Paese: gli accordi bilaterali in vigore tra la Svizzera e l’UE si applicheranno al Regno Unito per il periodo transitorio (prorogabile) previsto almeno fino alla fine del 2020. La Svizzera potrà sfruttare questo periodo di transizione per definire meglio le future relazioni con il Regno Unito nell’ambito della sua strategia «Mind the gap».

Per saperne di più

29.1.2020

Attuazione secondo i piani delle misure per promuovere il potenziale di manodopera residente in Svizzera

Nel maggio 2019 il Consiglio federale ha adottato una serie di misure tese a favorire i lavoratori residenti in Svizzera e a garantire in misura maggiore la sicurezza sociale dei disoccupati anziani. Nella riunione del 29 gennaio 2020 si è informato sullo stato di attuazione di tali misure.

Per saperne di più

15.1.2020

Adeguamenti dell’aiuto sociale per i cittadini di Stati terzi

Su incarico del Consiglio federale, il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha esaminato insieme a un gruppo di esperti numerose opzioni per limitare l’aiuto sociale ai cittadini di Stati terzi. Nella riunione del 15 gennaio 2020 il Consiglio federale ha preso atto dei risultati, incaricando il DFGP di attuare sei misure e di valutarne in modo approfondito altre due.

Per saperne di più

6.1.2020

Agenda Integrazione Svizzera: siglate le convenzioni aggiuntive tra la SEM e i Cantoni

La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha stipulato con ciascun Cantone una convenzione aggiuntiva per l’attuazione dell’Agenda Integrazione Svizzera. L’obiettivo dell’Agenda è un’integrazione più celere dei rifugiati e delle persone ammesse provvisoriamente nel mercato del lavoro svizzero. La SEM ha versato per la prima volta ai Cantoni la somma forfettaria maggiorata a favore dell’integrazione.

Per saperne di più